L’associazione Evita Touring, in occasione delle festività natalizie, ha creato “Torretta in un presepe”, il primo presepe in assoluto ad essere esposto al Piccolo Museo Etnografico, ispirandosi al territorio. Nessun elemento identitario è stato trascurato, il presepe realizzato nella piccola nicchia racchiude in sé i simboli del paese: “i pagghialuori” (pagliai), la montagna, la fontana […]

Leggi →

Un’arte dalle nobili origini è quella del ricamo, che nasce per esaltare e sottolineare lo status sociale di chi li indossava, un’occupazione privilegiata dell’aristocrazia, che lo faceva per diletto e, successivamente delle classi popolari che lo facevano per lavoro. Dunque le ricamatrici rivestivano un ruolo fondamentale nella società, poiché avevano l’arduo compito di educare, preservare […]

Leggi →

Devozione, tradizione e folklore s’incontrano l’8 dicembre a Torretta, per celebrare l’Immacolata Concezione, alla Sagra della Vastedda: un appuntamento storico e un rito consolidato, da 33 edizioni. Una sagra ricca di spiritualità, aggregazione, convivialità e allegria, che si svolge ai piedi del Santuario della Madonna delle Grazie, come atto di devozione degli abitanti di Torretta per le […]

Leggi →

Da una spina nasce una Rosa, è la metafora più appropriata che si può attribuire alla cantautrice siciliana Rosa Balistreri, di cui oggi voglio celebrare la memoria, parlando di una grande donna, innamorata ed orgogliosa della sua Isola. Una Sicilia arida, sofferente, stanca, oscura e nostalgica, quella raccontata da Rosa, che “canta e cunta” la […]

Leggi →

L’1 e il 2 Novembre: due ricorrenze festeggiate in tutto il mondo, con usi simili e significati diversi, che si oppongono e si sovrappongono, ma che in Sicilia mantengono ancora un profondo valore simbolico e spirituale, rafforzato annualmente dal legame tra passato e futuro, attraverso il dono. Nella notte precedente al 1° novembre, si dice […]

Leggi →

Un forte legame generazionale con il passato, avviene con la raccolta delle olive, quando all’ombra dei nodosi ulivi secolari, ai più piccoli toccava l’ingrata mansione di raccogliere le olive dal terreno, ai più esperti il compito di “cutuliari l’aliva” (scuotere i rami per far cadere le olive). Le giornate della raccolta si passavano all’aperto tra canti […]

Leggi →

Un’arte millenaria quella di produrre l’olio d’oliva, prodotto fondamentale per la cultura e l’alimentazione mediterranea, per l’economia e la spiritualità rurale, ma anche un lavoro impegnativo e duro, raccontato dalle mani umili e sapienti del contadino. Per il contadino l’olio d’oliva rappresenta il frutto più prezioso della saggezza popolare, che si manifesta nella cura costante […]

Leggi →

Citazione di Leonardo Sciascia che descrive il ritorno dell’autunno in Sicilia e con lui, una sonora armonia, che si percepisce nei tramonti sempre più precoci, nelle temperature che si abbassano e nel susseguirsi di colori caldi, che regalano alla vista uno spettacolo unico, offerto da Madre Terra. In Sicilia l’autunno è atteso con impazienza perché […]

Leggi →

Il melograno, le mele cotogne e le sorbe sono i così detti “frutti dimenticati”, anche se sono i frutti più antichi, coltivati dall’uomo. Il più allegorico è il melograno che, oltre a contenere i colori e i profumi dell’autunno, rappresenta l’abbondanza, la fertilità, la carità, la rinascita e la ricchezza interiore. Tutti valori simbolici che […]

Leggi →

Genuinità, condivisione, lavoro e sacrificio sono le parole d’ordine della cultura contadina. Una vita semplice, raccontata attraverso gli oggetti conservati preziosamente dai nostri progenitori, nel tentativo di custodirne il valore, il legame affettivo e per difenderli dalla modernità che, con prepotenza, buttava tutto indiscriminatamente. Impolverati o dimenticati nelle soffitte, oggi questi stessi oggetti, donati ai […]

Leggi →