Genuinità, condivisione, lavoro e sacrificio sono le parole d’ordine della cultura contadina.

Una vita semplice, raccontata attraverso gli oggetti conservati preziosamente dai nostri progenitori, nel tentativo di custodirne il valore, il legame affettivo e per difenderli dalla modernità che, con prepotenza, buttava tutto indiscriminatamente.

Impolverati o dimenticati nelle soffitte, oggi questi stessi oggetti, donati ai musei, parlano e raccontano la loro storia come al Piccolo Museo Etnografico del Comune di Torretta, dove il passato è rigenerato e colorato da scenografie artistiche, da risorse umane creative e da un nuovo modo di comunicare e fare cultura, che coinvolge ed emoziona.