Un forte legame generazionale con il passato, avviene con la raccolta delle olive, quando all’ombra dei nodosi ulivi secolari, ai più piccoli toccava l’ingrata mansione di raccogliere le olive dal terreno, ai più esperti il compito di “cutuliari l’aliva” (scuotere i rami per far cadere le olive).

Le giornate della raccolta si passavano all’aperto tra canti e “cunti” (racconti), stanchezza delle braccia e sorrisi sulle labbra; le sere invece diventavano un momento di socializzazione e aggregazione tra amici e familiari.

Ma la soddisfazione più grande si raggiungeva quando, dopo la tanta fatica dell’olivagione e l’infinita attesa della frangitura, si vedeva un verde filino d’oro fuoriuscire dalla macina.

Un insieme indistinto di rumori, aromi, ricordi ed emozioni, tutto nella stessa stanza, per un attimo da rivivere ogni anno in autunno.

La raccolta delle olive e l’olio d’oliva saranno due dei temi trattati al Convegno: “Il VerdOlio di Torretta”, Sabato 11 Novembre 2017 a Torretta.